Nasce Nuovo Cinema - LuPa Film

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Nasce Nuovo Cinema

Notizie

NASCE IL NUOVO CINEMA
a sostegno del Cinema Indipendente a Roma


MANIFESTO


“E chi diviene padrone di una città consueta a vivere libera, e non la disfaccia, aspetti di essere disfatto da quella, perché sempre ha per rifugio, nella ribellione, il nome della libertà e gli ordini antichi sua, i quali né per la lunghezza dei tempi né per i benefici mai si dimenticano. E per cosa che si faccia o si provegga, se non si disuniscano o dissipano gli abitanti, non si dimenticano quel nome né quelli ordini”.

Il Principe, 1513, Niccolò Machiavelli


Il Cinema è il suo territorio.
Non può esistere un territorio senza il suo immaginario.
Il territorio è la nostra sacralità che diviene immaginario e l’immaginario diventa cinema. Il film è un prodotto collettivo frutto dell’immaginario della società.
Il cinema esiste solo in una società preparata e disposta ad ascoltarsi cinematograficamente. Il valore e la conoscenza della propria identità favoriscono l’abbattimento dei confini e lo scambio internazionale.


Il cinema è una delle Istituzioni più importanti del mondo e rappresenta ancora oggi lo strumento più idoneo per diffondere - attraverso le immagini - modi di vivere, paesaggi, ambienti, realtà urbane, in grado di veicolare l'immaginario nella mente degli uomini.
Il cinema non è solo un mero fatto commerciale, né soltanto un prodotto artistico o una necessità sociale, bensì la combinazione e la necessità di tutti e tre gli aspetti insieme.
E' solo con il perfetto equilibrio di questi elementi che il cinema vive di vita propria e influisce sulla formazione dell'immaginario della società.
Infatti, è solo come categoria universale dell’essere sociale totale che la merce può esserecompresa nella sua essenza autentica. Soltanto in questo nesso la reificazione sorta dal rapporto mercantile assume un significato decisivo, tanto per l’evoluzione oggettiva della società quanto per l’atteggiamento degli uomini nei suoi confronti, per la sottomissione della loro coscienza alle forme nelle quali questa reificazione si esprime.. Questa sottomissione viene ancora accentuata dal fatto che, più aumentano la razionalizzazione e la meccanizzazione del processo lavorativo, più l’attività
del lavoratore perde il suo carattere di attività per trasformarsi in un atteggiamento
contemplativo
” (Storia e coscienza di classe, 1922, György LuKács)

Il cinema, fortemente legato alle realtà regionali, veicola nel mondo i prodotti e l’identità di un territorio. Quando il cinema viene considerato alla stregua di tutte le altre merci e in balia delle regole del mercato globale, tutta l'economia di un territorio viene messa a rischio. Le Nazioni tecnologicamente avanzate hanno perso il contatto con il proprio territorio a favore di un dominio crescente dell'immaginario globale.
Per questo NUOVO CINEMA intende rilanciare l'Immaginario del territorio attraverso una rivalorizzazione del cinema, strutturando un percorso produttivo, distributivo e di promozione indipendente, che salvaguardi la propria identità cavalcando l’innovazione tecnologica e che valorizzi il proprio patrimonio artistico e artigianale proiettando i propri obbiettivi oltre i confini regionali e nazionali.

Roma deve diventare il punto di riferimento mondiale del Cinema Indipendente.

E' necessario perciò creare nuovi modelli produttivi di filiera, promuovere processi d’innovazione ed internazionalizzazione, e dare vita ad una grande rete tra Autori, Artisti, Attori, Tecnici,Maestranze, PMI, Esercenti, Festival nazionali ed internazionali, Ambasciate, Università, Istituzioni Scolastiche, Istituti professionali del Settore, Accademie, Biblioteche, Film Commissions, Associazioni di Promozione Cinematografica, Associazioni di categoria, Associazioni di consumatori e cittadini, Associazioni di Immigrati, Cooperative Sociali, Comitati di quartiere, Centri Anziani.
E’ importante connettere i diversi sistemi cinematografici che operano nelle città e
nelle Regioni, quelli Pubblici e quelli Privati, senza dimenticare tutte le forme di associazionismo di promozione cinematografica, festival, piccoli esercenti, realtà spontanee autogestite. Le Istituzioni devono sostenere economicamente solo i progetti che hanno capacità di fare rete sui territori.
NUOVO CINEMA, quindi, vuole sviluppare una comunità cinematografica in grado di essere accolta e valorizzata attraverso più fattori: una programmazione ordinaria del cinema di quartiere; la creazione di luoghi che promuovano l’innovazione multimediale e tecnologica; il coordinamento delle aree di sviluppo (programmazione, alfabetizzazione, formazione, produzione) attraverso una metodologia partecipativa che coinvolga cittadini e turisti; una programmazione mista e un’organizzazione di eventi culturali di portata nazionale ed internazionale.
In questo quadro gli Enti locali devono mettere al servizio della promozione cinematografica immobili ed economie.
Un tale progetto rafforza un sistema di produzione, distribuzione, promozione, fruizione e
rigenerazione del tessuto sociale, capace di innescare meccanismi di scambi all’interno del territorio nazionale e con l’estero. Solo rafforzando le proprie capacità interne e valorizzando le proprie potenzialità, infatti, si darà vita ad efficaci meccanismi produttivi e distributivi di portata internazionale.





www.facebook.com/nuovocinemaroma/



 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu